Brasile

Sosteniamo le popolazioni indigene della missione di Iauareté

Cosa facciamo?

Il VIS sostiene il lavoro della missione salesiana nella località amazzonica di Iauareté e nelle comunità indigene della zona. Il cuore di questo lavoro è rappresentato dall’oratorio. Aperto tutti i giorni, dalla mattina alla sera, l’oratorio è un’oasi sicura e sana. Qui i bambini e i ragazzi trovano sorrisi e accoglienza, un pasto sicuro, vestiti, sostegno scolastico e assistenza sanitaria di base, un luogo dove divertirsi, imparare cose nuove e crescere. Vengono organizzati numerosi corsi e laboratori (chitarra, flauto, informatica, falegnameria, artigianato, taglio e cucito). Inoltre, i Salesiani visitano periodicamente le famiglie delle varie comunità indigene – distanti anche molte ore di viaggio in barca - per rilevare e rispondere il più possibile ai loro bisogni materiali e spirituali e ai loro diritti fondamentali.

 

Per Chi?

Con l’oratorio ci rivolgiamo a circa 300 bambini dai 4 ai 12 anni, appartenenti a 16 etnie diverse. 

 

Perché?

Situata nell’estremo ovest dell’Amazzonia brasiliana, al confine con la Colombia, Iauareté è un’area estremamente isolata ed emarginata del Brasile. Tutta l’area della missione – che abbraccia 52 comunità indigene - è carente di servizi di base come scuole, ospedali e ambulatori. La comunità di Iauareté è molto povera, composta per lo più da famiglie numerose (da 5 a 11 figli) che vivono in case di legno con il tetto di lamiera o di paglia e all’interno solo le amache per dormire, un fuoco, una pentola e pochi vestiti. In questo contesto la missione salesiana, con tutto il suo lavoro sociale, rappresenta un importantissimo punto di riferimento per la popolazione locale.

Cosa Desideriamo?

Vogliamo continuare a garantire i diritti fondamentali in particolare dei bambini, offrendo loro quotidianamente cibo, vestiti, medicine, sostegno scolastico e attività formative e laboratoriali. Nostro desiderio è inoltre riuscire a raggiungere, almeno una volta l’anno, le comunità più piccole e lontane, per assicurare loro assistenza materiale e supporto spirituale.

Storie

Proteggiamo il loro presente! Ciao, mi chiamo Maria Joaquina, sono una bambina di 8 anni e vivo nel fiume Uaupès, nel lato colombiano.

Proteggiamo il loro presente! Il mio nome è Alison Daniel, vivo a Iauaretê e a me piace molto andare al Centro don Bosco, dove mi diverto con lo skate.

BRASILE - Mi chiamo Edineia, sono una ragazzina di 11 anni di etnia Tucano e vivo nel distretto missionario di Iauaretê, nel profondo dell´Amazzonia.

Change Someone Life Block

Insieme possiamo farcela

Tanti bambini e giovani hanno bisogno di istruzione, cibo, cure sanitarie, alloggi e sostegno familiare. INSIEME POSSIAMO FARCELA! Dona ora e sostieni le missioni salesiane con il VIS.