Madagascar

Un cortile speciale pieno di vita... il cortile visto dal volontario.

MADAGASCAR - A Tuléar in Madagascar si vive all'aria aperta. E' nel cortile, grande o piccolo che sia, che si cucina, si gioca, si lava e ci si lava, si stende, si tengono gli animali, si va in bagno...Ogni cortile è importante e unico.

Io vivo dalle suore dell'Akany Fanantenana (il Nido della Speranza) e anche il nostro cortile è speciale.

E' speciale perché ci sono tanti bimbi che mi corrono incontro quando arrivo e mi cercano per giocare.

E' speciale perché c'è un orto, rarissimo in mezzo a questa terra sabbiosa e salata, dove crescono zucchine, insalata e papaye. E un grande mango. E un arancio che da frutti gialli e dolcissimi.

E' speciale perché c'è l'enorme kily (tamarindo) sotto cui Stephan (il guardiano) fa la siesta, io e i bambini facciamo scuola e i visitatori si siedono per riposarsi un po'.

E' speciale perché c'è una tettoia sotto cui gli allievi disabili della scuola delle suore stendono le stuoie e fanno il pisolino pomeridiano. E dove i bimbi tentano di insegnarmi la capoeira, invano.

E' speciale perché nelle sere d'estate possiamo guardare in pace i film seduti per terra, sul cemento ancora tiepido.

E' speciale perché ogni sabato mattina ci sono le famiglie dei bambini con i piedi malformati che vengono a farli curare gratuitamente dal dottore.

E’ speciale perché non sono mai sola.

E' speciale perché ogni occasione è buona per ballare, dare spettacolo e farsi fotografare.

E' speciale perché è pieno di vita.

Storie

Storia di Sophie, giovane mamma di Bukavu “Sono Sophie, vivo in Congo, ho 24 anni, sono mamma di due bimbi. HO SEMPRE SCELTO LA VITA NONOSTANTE LA MISERIA E LA SOLITUDINE.

Masafer Yatta - “Vorrei che si creassero isole di felicità nel deserto, luoghi di vita in cui questi bambini possano vivere finalmente una vita normale, serena,

Masafer Yatta - Dagli studenti della scuola primaria di Shi’b Al Butum “Per il nostro futuro ci piacerebbe avere una scuola sicura, lontano dai soldati e dai coloni.

Proteggiamo il loro presente! Mi chiamo Charles Fodé Sakho e frequento il secondo anno del corso di idraulica.

Change Someone Life Block

Insieme possiamo farcela

Tanti bambini e giovani hanno bisogno di istruzione, cibo, cure sanitarie, alloggi e sostegno familiare. INSIEME POSSIAMO FARCELA! Dona ora e sostieni le missioni salesiane con il VIS.