R.D. Congo - Mbuji Mayi

Sosteniamo Don Bosco Muetu: una grande famiglia e una grande scuola

Cosa facciamo?

A Mbuji Mayi sosteniamo il Centro educativo Don Bosco Muetu. Il Centro, nato nel 1995 in uno dei quartieri più poveri della città, gestisce una scuola elementare, una scuola d’alfabetizzazione e di recupero scolastico, un istituto tecnico, un centro professionale (con laboratori di falegnameria, automeccanica, saldatura, elettricità e muratura), un progetto di integrazione sociale e un progetto d’accoglienza per i bambini a rischio chiamato Casa-Scuola Don Bosco. A ciò si aggiunge una parrocchia e un’infermeria.

Grazie al progetto di integrazione sociale, si aiutano donne vulnerabili ad acquisire strumenti per l’avvio di un’attività lavorativa e si invitano donne e uomini anziani, che vivono in povertà e solitudine, a partecipare ad alcune attività del Centro, offrendo così loro un’opportunità di vita più dignitosa, la possibilità di sentirsi utili e trovare l’affetto di una famiglia.

La Casa-Scuola Don Bosco è costituito da una casa di accoglienza transitoria e da quattro case famiglia (Casa Toby e Casa Domenico Savio per i ragazzi e Casa Margarita e Casa Laura Vicuña per le ragazze). Qui si accolgono bambini orfani, abbandonati, malnutriti e malati. In Congo molti bambini vengono discriminati ed emarginati dalla società con l’accusa di essere “stregoni”, in contatto con gli spiriti del male e portatori di malocchio, perché malati ad esempio di albinismo o epilessia: essi vengono abbandonati dalle loro stesse famiglie e finiscono per vivere in strada. All’arrivo quasi tutti i bambini sono malnutriti e presentano segni di torture: piaghe infette, malattie della pelle e infezioni respiratorie. A Casa-Scuola Don Bosco ricevono cure mediche, tre pasti al giorno, alloggio, scuola e soprattutto un luogo familiare ed educativo, sicuro ed incoraggiante.

⇒ Conosci la nostra progettualità generale in R.D.Congo

Per Chi?

2.000 allievi nelle scuole 
400 bambini di strada accolti ogni anno in modo transitorio 
130 bambini accolti presso le quattro case famiglia
40 donne e 15 anziani inseriti in progetti di integrazione sociale

 

Perché?

La Repubblica Democratica del Congo è uno dei Paesi più poveri al mondo, la popolazione è estremamente fragile e bisognosa di un forte sostegno sociale che lo Stato non è in grado di offrire. Rilevante è l’emarginazione di bambini malati stigmatizzati come stregoni, in contatto con gli spiriti del male. Molta la gente sola, che vive nella miseria e nell’abbandono. Il Centro Don Bosco Muetu cerca di rispondere alla richiesta di educazione, formazione professionale, formazione socioculturale e di servizi parrocchiali della popolazione vulnerabile della zona.

 

Cosa Desideriamo?

Continuare a supportare i costi relativi all’assistenza sanitaria, all’educazione e all’accoglienza dei ragazzi del Centro.

Sostenere altri ragazzi nell’avvio di attività generatrici di reddito coprendo i costi per la loro formazione professionale (corsi semestrali di taglio e cucito, falegnameria e saldatura) e per l’acquisto di kit con gli strumenti di lavoro.

Realizzare incontri di sensibilizzazione rivolti ad educatori e a famiglie della zona, finalizzati ad arginare il problema delle stigmatizzazioni sociali e a migliorare i livelli di integrazione sociale.

Change Someone Life Block

Insieme possiamo farcela

Tanti bambini e giovani hanno bisogno di istruzione, cibo, cure sanitarie, alloggi e sostegno familiare. INSIEME POSSIAMO FARCELA! Dona ora e sostieni le missioni salesiane con il VIS.