ETIOPIA

BACK TO SCHOOL: Garantiamo l’istruzione ai ragazzi di strada.

BACK TO SCHOOL: Garantiamo l’istruzione ai ragazzi di strada. Mi chiamo Workeneh Alemu e vengo dal villaggio di Tulu Bolo che dista 80 km da Addis Abeba. Siamo cinque in famiglia e io sono il terzo figlio. La mia famiglia è molto povera e mio padre non vive con noi. Mia madre si arrangia a lavorare per procurarci da mangiare, ma spesso non possiamo fare la spesa per cui lei è sempre molto pensierosa. Un giorno ho deciso di andare ad Addis Abeba e racimolare dei soldi per aiutare la mia famiglia. Sono stato in strada con alcuni amici in cerca di fortuna… la strada è un luogo difficile e pericoloso, volevo tornare indietro ma non mi andava di pesare su mia madre. Ho sentito parlare del Bosco Children grazie a dei ragazzi del Centro che incontravano i ragazzi di strada, l’idea mi è piaciuta molto e ho deciso di seguire la loro proposta. Ho partecipato a 16 incontri serali che mi hanno preparato al programma “Vieni e vedi”. Ho seguito tutto il percorso proposto dai salesiani, ero felice di aver chiuso una parentesi dura della mia vita.

Il Centro offre la possibilità di acquisire consapevolezza delle proprie possibilità e potenzialità e indirizza  allo studio accademico o alla formazione tecnica, quest’ultima finalizzata all’ingresso del mondo del lavoro. Ci sono corsi di meccanica, lavorazione dei metalli, lavorazione del legno, cucina e pelletteria. Io ho ripreso gli studi accademici da dove li avevo interrotti, ripartendo dal quinto anno.

Adesso sono iscritto alla scuola cattolica Don Bosco a Mekanissa. Sono grato innanzitutto a Dio e poi al Centro per le opportunità offertemi che mi danno la possibilità di diventare un giovane responsabile, produttivo e un buon cittadino.  

Foto da Shoot4Change - Margherita Mirabella 

DONA ORA

Storie

Storia di Sophie, giovane mamma di Bukavu “Sono Sophie, vivo in Congo, ho 24 anni, sono mamma di due bimbi. HO SEMPRE SCELTO LA VITA NONOSTANTE LA MISERIA E LA SOLITUDINE.

Masafer Yatta - “Vorrei che si creassero isole di felicità nel deserto, luoghi di vita in cui questi bambini possano vivere finalmente una vita normale, serena,

Masafer Yatta - Dagli studenti della scuola primaria di Shi’b Al Butum “Per il nostro futuro ci piacerebbe avere una scuola sicura, lontano dai soldati e dai coloni.

Proteggiamo il loro presente! Mi chiamo Charles Fodé Sakho e frequento il secondo anno del corso di idraulica.

Change Someone Life Block

Insieme possiamo farcela

Tanti bambini e giovani hanno bisogno di istruzione, cibo, cure sanitarie, alloggi e sostegno familiare. INSIEME POSSIAMO FARCELA! Dona ora e sostieni le missioni salesiane con il VIS.